Quale squadra di calcio in Italia ha la più alta presenza di spettatori?

Secondo l’Osservatorio del Calcio Italiano, le tre squadre di calcio prime per popolarità tra gli spettatori sono l’Inter, la Roma, e la Lazio. I dati recentemente diffusi dall’Osservatorio mostrano come le partite dell’Inter siano seguite da una media di 45.538 persone. Al secondo e al terzo posto troviamo la Juventus con 38.628 spettatori e il Napoli, con 37.777. Queste cifre si riferiscono al numero di persone che si recano allo stadio. I numeri degli spettatori televisivi sono molto maggiori. Si noti come il numero di spettatori del calcio sia in crescita costante da anni.

shutterstock_319704230Il calcio produce sempre più posti di lavoro

Secondo Schoolapply.com il calcio è uno dei pochi settori dell’economia che continua a crescere, producendo sempre più posti di lavoro. Stime recenti diffuse da sociologi inglesi parlano addirittura della creazione di ben 600.000 nuovi posti di lavoro all’anno. Questi posti di lavoro ovviamente non riguardano la pratica del calcio come sport. Si tratta di opportunità di impiego offerte dal cosiddetto “indotto” del calcio, e che si trovano in settori che variano dalla medicina dello sport, al marketing, alla gestione aziendale. Un mondo intero gira intorno ad una singola partita di calcio – e questo settore ha bisogno di persone altamente formate e competenti.

Come e perché lavorare nel settore del calcio

Un tempo l’impiego nel settore del calcio era considerato come un impiego di seconda scelta, riservato a quanti non erano dotati di particolari abilità e competenze. Oggi non è più così. Lavorare nell’indotto generato dal calcio sta diventando sempre più una sfida. In un mercato globalizzato come quello del calcio, è necessario essere in grado di relazionarsi con persone di culture e lingue diverse. Quindi, occorre avere un’ottima padronanza di almeno una lingua oltre all’italiano. Sono richieste poi conoscenze tecniche negli ambiti della legislazione, del marketing e della gestione d’impresa. Chi lavora nel calcio, oggi, è un professionista di rilievo.